Convegno “Il Giorno del Ricordo ed il suo valore morale e politico nelle relazioni tra Italia, Slovenia e Croazia” - Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA

 

Lunedì 22 febbraio, alle ore 16.00, il Convegno nazionale dell’Unione Istriani

alla Camera di Commercio

 

Giorno del Ricordo, sei ex Sottosegretari di Stato a confronto

 

                   Si svolgerà lunedì 22 febbraio, con inizio alle ore 16.00, nella Sala Maggiore della Camera di Commercio, il convegno dal titolo “Il Giorno del Ricordo ed il suo valore morale e politico nelle relazioni tra Italia, Slovenia e Croazia” voluto dall’Unione degli Istriani in collaborazione con la Provincia di Trieste per fare un bilancio rispetto al ruolo che, nel corso degli ultimi quindici anni, la questione della memoria nazionale delle vicende del Confine orientale ha giocato nei spesso travagliati rapporti tra Italia, Slovenia e Croazia.

           A trattare il tema nelle varie sfaccettature sono stati invitati dal presidente Massimiliano Lacota ben sei ex Sottosegretari di Stato che, a vario titolo, hanno avuto diretta esperienza e diretto confronto con le problematiche suggerite dal titolo.

           Cinque saranno fisicamente presenti al tavolo dei relatori: Roberto Antonione (Sottosegretario agli Affari esteri dal 2001 al 2006), Miloš Budin (Sottosegretario alle Politiche europee ed al commercio internazionale dal 2006 al 2008, diventando così il primo membro della comunità slovena a far parte di un esecutivo italiano), Alfredo Mantica (Sottosegretario agli Affari esteri dal 2008 al 2011) Umberto Ranieri (Sottosegretario agli Affari esteri dal 1998 al 2001) e Roberto Menia, promotore della Legge 30 marzo 2004 n. 92 che istituì il Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle Foibe e dell’Esodo degli Italiani, dall’Istria, Fiume e Dalmazia, nonché Sottosegretario all’Ambiente dal 2008 al 2010).

           Piero Fassino (più volte ministro e Sottosegretario agli Affari esteri con delega alle politiche comunitarie tra il 1996 ed il 1998 nel governo Prodi I), invece, impossibilitato a partecipare direttamente, sarà in collegamento telefonico da Torino.

I lavori si apriranno con i saluti di Antonio Paoletti, Presidente della camera di Commercio, della Presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat e del Sindaco Roberto Cosolini

A moderare l’incontro Mauro Manzin, nota penna del quotidiano Il Piccolo e testimone diretto di molti incontri internazionali e Massimiliano Lacota, presidente dell’Unione.

 

La Presidenza

 

Scarica il Comunicato Stampa